Storie del Territorio

La nostra filosofia

“Il vino è poesia imbottigliata.”

(Robert Luis Stevenson)

La storia di Quvestra è una storia di passione per il territorio dell’Oltrepò Pavese.

La nostra Tenuta si estende per circa 12 ettari nel territorio si Santa Maria della Versa, sul versante orientale del magnifico Oltrepò Pavese.

LA PASSIONE PER IL TERRITORIO

Ci troviamo nella storica dimora della tradizione spumantistica italiana, una zona che offre paesaggi di raro incanto e che custodisce sentieri naturalistici, ville ottocentesche e colli bordati da vigneti centenari.

I suoi terreni calcareo-argillosi e il suo terroir ideale per la viticoltura rendono questo territorio unico al mondo. La nostra passione per l’Oltrepò pavese anima e ispira i nostri quotidiani gesti, portandoci a curare meticolosamente le nostre vigne e il terreno circostante.

GUARDA SULLA MAPPA DOVE CI TROVIAMO

LA QUALITA' DEI NOSTRI VINI

Il procedimento “magico” che porta un grappolo d’uva a trasformarsi in un liquido capace di sfidare il tempo è per noi un’autentica missione.

I nostri esperti si prendono cura della vite in ogni momento dell’anno assicurandosi che l’uva raggiunga il massimo potenziale per creare un concentrato di sapori e profumi unico. Cresciamo le nostre viti nel rispetto dell’ambiente circostante: non utilizziamo diserbanti, mantenendo solo l’utilizzo naturale di rame e zolfo. I terreni sono coltivati a Guyot e cordone speronato con una densità di almeno 4.500 piante per ettaro, ideale per creare una sana competizione tra i ceppi per l’approvvigionamento delle sostanze nutritive dal suolo.

La potatura corta delle viti permette di lasciare un numero limitato di gemme affinché le piante si dedichino ad alimentare pochi tralci di qualità. Nella stagione estiva, inoltre, diradiamo l’uva in eccesso per creare ulteriore selezione. La vendemmia si esegue esclusivamente a mano, in modo da preservare al meglio l’integrità dei grappoli.

Per ottenere vini di assoluta qualità, seguiamo quotidianamente il ritmo della natura rispettando i tempi e le caratteristiche morfologiche del territorio che ci ospita.

SCOPRI LA NOSTRA SELEZIONE DI VINI

LA TRADIZIONE DELL'OLTREPO' PAVESE

“Vino buono, popolo ospitale e botti di legno molto grandi”

Era il lontano 40 a.C., e così scriveva il geografo e storico greco Strabone. Una testimonianza straordinaria che perfettamente dimostra l’antichità della tradizione vitivinicola dell’Oltrepò Pavese.

13500 ettari di vitigni, casa del Pinot Nero, del Riesling, del Barbera e della Croatina: non a caso l’Oltrepò sorge lungo l’asse del 45° parallelo che accomuna le grandi zone vinicole mondiali. Per non dimenticare la particolare forma del territorio, a triangolo, così simile ad un grappolo d’uva.

L’Oltrepò pavese è la patria della cultura vitivinicola italiana e la sua storia è strettamente legata con la storia di torri, rocche, vestigia di castelli e conventi di cui il territorio è ricco. 

La tradizione gastronomica di questo territorio accompagna in maniera grandiosa la bontà dei vini: le specialità e i piatti tipici dell’Oltrepò sono tantissimi e contribuiscono a rendere questa zona una delle mete preferite da coloro che viaggiano alla ricerca di sapori e profumi autentici.

SCOPRI LE NOSTRE DEGUSTAZIONI

Share:

Post a Comment!